Dieci anni sono un tempo breve per la storia, ma immane per le vite che l’hanno attraversato.

Sono dieci anni di battaglie, amicizie, ingiustizie, violenze, vittorie, sconfitte, gioie, soddisfazioni. Un magma emozionale di uomini e donne che insieme hanno deciso non semplicemente di pedalare per andare in ufficio, fare la spesa, uscire con gli amici nel weekend, ma di utilizzare sé stessi e le bici per una causa altra: cambiare la città.

All’inizio pensavamo fosse sufficiente avere la ragione dalla nostra parte. D’altronde a Napoli, dieci anni fa non c’era neppure un km di pista ciclabile, quindi chi avrebbe potuto dire che ci stavamo sbagliando.

Ma la ragione non bastava. Ed allora ci siamo spinti al limite, ed è stato lì che abbiamo trovato le idee migliori.

La bici l’abbiamo portata fuori da ogni schema già visto, innovando e reinventando. E’ entrata nei musei, sui tetti, nei porti, negli aeroporti, nei teatri, nelle scuole, negli uffici, abbiamo fato concerti e frullati a pedali, mangiato la pizza del ciclista, pedalato con bici d’epoca, in mountain bike, portato bambini in cargo bike, ospitato personalità da tutta Europa, girato in fiere ed eventi, parlato con tutte le Istituzioni, abbiamo portato la bici in cattedra, abbiamo festeggiato le ciclabili e le pedonalizzazioni, abbiamo protestato in bici, pianto i morti in strada, abbiamo aperto aree della città chiuse da sempre, abbiamo difeso i nostri corpi.

L’abbiamo fatto perché crediamo che la bici possa salvare il pianeta.

Non ci siamo mai guardati indietro, non ne abbiamo avuto il tempo, c’era troppo da fare dinanzi a noi.

Abbiamo deciso di ripercorrere questo pezzettino di storia fatta insieme per esplorare i rapporti tra memoria e divenire e continuare a fare. Qualche volta abbiamo sbagliato, siamo caduti e ci siamo rialzati. Sulla nostra strada abbiamo incontrato tante persone bellissime. Insieme abbiamo un progetto comune che ci fa bruciare dentro. È la foja, la smania di mettersi in gioco, senza limiti e barriere per la nostra città.

Questa è la nostra storia, una storia comune a tutti quelli che in questi anni abbiamo incrociato e che hanno fatto un pezzo del cammino insieme a noi. Dopo dieci anni i nostri occhi brillano più di prima, perché abbiamo la consapevolezza di quanto è bello attivare relazioni, costruirle, curarle, farle crescere.

Alla semina non sappiamo rinunciare. Potevamo come tanti scegliere di partire, ed invece abbiamo deciso di restare. Il sogno più bello è qui. Certo è anche il più difficile, ma vale la pena provarci.

Questa decima edizione del Napoli Bike Festival è dedicata a tutti, a chi pedala, ed a chi no, a chi vorrebbe farlo, a chi non ci pensa proprio… in fondo la nostra ambizione è quella di darvi un motivo per farlo.

Ci vediamo il 19 Settembre alla Mostra d’Oltremare nell’incanto del giardino dei Cedri (ingresso viale Marconi).